fbpx

L’impatto ambientale dei jeans

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Quanto inquinano i jeans

I jeans sono uno dei capi più indossati nel mondo occidentale, ma vi siete mai chiesti cosa comporta la loro produzione?
In media sono coinvolti 12 paesi, 33.4kg di CO2 e la quantità d’acqua che berrebbe una persona in 7 anni per produrre un solo paio di jeans; questo perché bisogna prendere in considerazione tutti gli elementi che lo costituiscono, dal cotone alla tintura, fino ad arrivare ai bottoni e alla cerniera.

La sola produzione del cotone è una delle più inquinanti e dispendiose al mondo a causa dell’uso di pesticidi e dell’elevato utilizzo di acqua. Bisogna poi anche considerare che per essere assemblato il prodotto viaggia per molti chilometri.
Un ulteriore processo inquinante e rischioso per chi lo lavora è quello della sabbiatura, tecnica che prevede l’uso dei sassolini di silice per ottenere il ricercato effetto ‘invecchiato’ e ‘vissuto’ del capo.

Non solo all’ambiente

A causa di questo procedimento i lavoratori sviluppano spesso la silicosi, una malattia polmonare mortale. in Turchia sono stati riportati 46 decessi e di conseguenza nel 2009 la sabbiatura è stata vietata nel Paese. tuttavia In Cina ed Egitto manca questo divieto e, dei 10.000 lavoratori che sono impiegati nei laboratori, si stima che almeno la metà si sia ammalata.

Purtroppo nonostante sia uno dei capi più acquistati, molti ignorano le scomode verità che si nascondono dietro la loro produzione.

Come risolvere il problema?

Ci sono già abbastanza jeans sul mercato dell’ usato, quindi è possibile evitare di sostenere i brand meno responsabili e in generale ridurre la richiesta di nuovi jeans
Inoltre non dimenticate che, nel caso in cui i vostri pantaloni si siano strappati, si possono SEMPRE far riparare.

 

Continuate a seguirci sul nostro blog o sulla nostra pagina Instagram per restare aggiornati e mantenere uno stile di vita sostenibile.

L’articolo è a cura di @elisa.bevilacqua

Redazione

Redazione

La Redazione è stata fondata da 7 ragazzi universitari e il team è multidisciplinare, ricoprendo più ambiti di applicazione. Altri ragazzi si sono uniti e si stanno unendo al gruppo. Scrivici in "contatti" se vuoi iniziare a collaborare con noi.

Copyright © 2020 Ricicla Risparmia Rinnova. Tutti i diritti riservati 

P. Iva ESY6779320S

Prova il nostro ebook con la modalità soddisfatti o rimborsati.

Avrai 14 giorni dal momento dell’acquisto  per recedere in caso non ti piacesse!

Soddisfatto o rimborsato?

Livello 1